ARTE A PARTE

Progetti Formazione

” ARTE A PARTE “

Rivolto a docenti
Proposta formativa di supporto all’assistenza all’handicap.

Il percorso ARTE A PARTE è caratterizzato da un approccio guidato da un’Arte Terapeuta di formazione psicodinamica che centrerà il lavoro sul potenziamento della creatività personale e sull’utilizzo dei materiali artistici come modulazione degli stati emotivi, espressione di difese, chiusure, stereotipie, contenimento. Il corso sarà centrato su una parte di work-shop esperienziale ed una parte più teorica come supporto della parte pratica , rifacendosi al modello dell’ Arte Terapeuta Edith Kramer e del testo “Arte come terapia dell’infanzia” e per il modulo della scuola media ,all’ Arte Terapeuta Shirley Ridley e al suo approccio con gli adolescenti.
L’obiettivo è offrire una supervisione (che nel tempo potrebbe caratterizzarsi come un corso d’aggiornamento di secondo livello costituendo un gruppo di lavoro che periodicamente si confronti sui casi e crei una sinergia tra i diversi ordini di scuola favorendo così il passaggio di questi ragazzi da un livello di scuola ad un altro,rendendolo meno traumatico) dedicando uno spazio ai docenti per parlare di alcune problematiche di gestione , condividerle e trovare insieme delle risposte. Il lavoro teorico-pratico sarà integrato dalla presentazione di alcuni casi clinici (handicap,psichiatria e disturbi della relazione).

Le tematiche saranno comuni per i due moduli , differenziandosi nell’approfondimento di alcune tematiche più legate all’infanzia e alla latenza per il primo modulo e all’adolescenza nel secondo modulo; la divisione in due gruppi di lavoro è importante per quanto riguarda in particolare il lavoro di consulenza sui casi .

Negli incontri si prevede di trattare i seguenti argomenti:
– superare il concetto del brutto e del bello in Arte ponendo l’attenzione sul processo
– come ci si pone di fronte al limite fisico
– esercizi che favoriscono la regressione

– fasi dello sviluppo creativo
– quando lo stereotipo e la ripetizione rappresentano delle difese
– valenza terapeutica dei materiali e lettura degli stati emotivi
– come l’attività creativa può essere contenitiva
– la capacità dell’operatore di reggere la frustrazione e la lentezza
– arte come sostegno, relazione e accompagnamento nei percorsi evolutivi

Il corso è aperto anche agli insegnanti di educazione all’immagine e discipline artistiche.

 

TORNA Progetti per le scuole

Segui ART.O’ su Google+